Le Isole Tremiti, da terra di confino a spettacolare località turistica

Un po’ come tutte le isole, anche le Isole Tremiti, sono state luogo per porre al confino cittadini che dai vari governi venivano considerati pericolosi per la società o per il “potere”.

 

Nel 1783 il re di Napoli Ferdinando IV soppresse l’abbazia presente in loco e la trasformò in colonia penale. Successivamente l’arcipelago fu occupato dai murattiani che vi si trincerarono durante l’attacco della flotta inglese. Ancora oggi nelle mura si vedono i segni delle palle di cannone della flotta.

 

Nel 1843 Ferdinando II delle Due Sicilie trasferì nell’Isola molti pescatori provenienti da Ischia che vi si insediarono trovando il mare attorno alle Diomedee molto pescoso.

 

Ma torniamo alla terra di confino: In epoca fascista le Tremiti continuarono ad essere luogo di confino non per delinquenti comuni, ma per tutti coloro i quali il regime considerava scomodi o indesiderati.

 

Furono confinati a San Domino centinaia di omosessuali molti di essi morirono

 

Il confino terminò nel 1940 quando il regime fascista aveva bisogno di prigioni visto il periodo di guerra. A quel punto furono internati alle Tremiti gli oppositori politici e gli ebrei.

 

Oggi le isole sono passate da luogo di sofferenza ed isolamento a luogo di grande attrazione per chi vuole vivere un’esperienza unica legata alla bellezza del mare, alla morfologia di questi luoghi e per chi ama visitare i luoghi storici che non mancano. 

 

Sicuramente da visitare è il centro storico dell’Isola di San Nicola, bello e dominante il mare circostante. Di assoluto rilievo l’abbazia di Santa Maria a Mare presente, appunto, sull’isola di San Nicola così definita da Armando M. Di Chiara: «È senza dubbio un angolo del nuovo «paradiso terrestre» come furono chiamate le piccole isole dell’Adriatico. Ed in questo paradiso, tra cielo e mare, sulla roccia millenaria di San Nicola, s’erge maestoso il Santuario Monastero e Fortezza» di «Santa Maria a Mare», che Bertaux battezzò con il nome significativo di «Montecassino in mezzo al mare» (fonte Wikipedia)

 

Le isole Tremiti vi aspettano durante tutto il mese d’agosto con partenza da Manfredonia tutti i giorni dal molo di ponente alle 7,30 e approdo presso l’isola di San Nicola alle 10,30. Una traversata pensata per ammirare in tutta la sua bellezza in promontorio del Gargano e l’arcipelago delle Tremiti.

Le corse di rientro partono alle 16,45.