“La Pinna Rudis” ci racconta delle Isole Tremiti Area Marina Protetta.

E’ notizia di ieri del ritorno alle Isole Tremiti della “Pinna Rudis” comunemente chiamata “Nacchera Spinosa”. E’ una notizia importantissima perché la specie si riteneva, dal 2016, completamente scomparsa nel Mediterraneo a causa di un’epidemia.

 

Gli studiosi che si sono dedicati al caso avevano pensato proprio alle Isole Tremiti come luogo di possibile salvezza perché nel 2018 ne furono censiti 400 esemplari. Non fu così, morirono anche questi esemplari.

Foto di Adelmo Sorci

 

Il ritrovamento dell’esemplare annunciato ieri fa ben sperare nel futuro, come fa ben sperare nel futuro il fatto che esso sia presente nell’ Area Marina Protetta delle Tremiti.

 

L’Area Marina Protetta delle Tremiti è caratterizzata da acqua cristallina e color smeraldo che tutelano le specie presenti in acqua e fuori dall’acqua e garantiscono l’arcipelago, come scrivono dal Parco Nazionale del Gargano, come vero e proprio “forziere di biodiversità”.

Al fine di proteggere e preservare questo incomparabile patrimonio floro-faunistico nel 1989 è stata istituita, con D.I. del 14.07.1989 la “Riserva Naturale marina Isole Tremiti”.

La gestione della Riserva, con l’istituzione del Parco Nazionale del Gargano avvenuta nel 1991, è passata all’Ente Parco Nazionale del Gargano.

Tutti i giorni con partenza alle 7,30 da Manfredonia al Molo di Ponente ti conduciamo alle Isole Tremiti con sbarco a San Nicola. Ti Aspettiamo, prenota subito.

N.B. La notizia del ritrovamento della Pinna Rudis è stata riportata ieri da Zeroventiquattro.it